I residenti lo denunciano arrestato con l'hashish

A volte litigare con la fidanzata può diventare molto pericoloso. Ne sa qualcosa un marocchino di 37 anni, residente a Pavia, che dopo la discussione, è stato bloccato dalla polizia. Addosso aveva settanta grammi di fumo e così è stato denunciato. La movimentata vicenda è avvenuta in viale Sicilia. Dopo il litigio con la ragazza l'uomo si è allontanato ma qualcuno aveva chiesto l'intervento della polizia. Il 37 enne è stato perquisito e, nelle tasche dei pantaloni, aveva la droga. Perquisizione anche a casa ma non c'era altro «fumo». di Adriano Agatti wSAN GENESIO Lo spaccio è stato segnalato dai residenti e i carabinieri, in soli quattro giorni di indagini, hanno arrestato il presunto responsabile e denunciato il complice. E' finito in carcere Kharim Mohamed, 27 anni, domicliato a Pavia mentre un operaio di 38 anni, residente a Pavia, è stato solamente denunciato e dovrà rispondere all'accusa di agevolazione all'uso di sostanze stupefacenti. L'arrestato è invece accusato di detenzione ai fini di spaccio. Nel corso dell'operazione i carabinieri della compagnia di Pavia hanno recuperato mezzo chilogrammo di hashish ma non solo. Gli investigatori dell'Arma hanno anche trovato un bilancino elettronico di precisione usato per pesare la droga, un telefono cellulare e anche 48 cartucce calibro 38 special. Adesso il giovane marocchino dovrà essere interrogato dal magistrato. Le indagini sono in corso perchè i carabinieri dovranno cercare di identificare i clienti. Lo spaccio, secondo l'accusa, avveniva dalle parti di via Guido da Vigevano e in altre strade del centro di San Genesio. Sembra che i clienti non mancassero mai. Erano stati i residenti stessi ad avvisare i carabinieri di uno strano andirivieni di giovani in diverse zone del paese. C'era il pericolo che fossero consumatori di droga. I militari hanno voluto vederci chiaro e hanno eseguito alcuni appostamenti dalle parti di via Guido da Vigevano e si sono accorti della presenza del giovane marocchino e dell'amico italiano. I due sono stati identificati e sono stati pedinati a lungo e, ieri mattina, sono stati fermati. I militari hanno trovato addosso e, all'interno dell' abitazione di Kharim Mohamed, due panetti di hashish per un peso complessivo di circa mezzo chilogrammo. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno anche recuperato i proiettili calibro 38 special. Ma non hanno trovato armi. Le indagini proseguiranno anche nei prossimi giorni. Le dosi di fumo in genere vengono cedute a circa dieci euro. A volte, per attirare clienti, gli spacciatori concedono anche qualche sconto. Il consumo di hashish nel Pavese e anche in città sta aumentando. Gli acquirenti non sono solo giovanissimi studenti ma anche operai e professionisti.