La Plavan nell'olimpo della serie A

ROBBIO Ufficiale l'iscrizione, ora la Plavan Robbio giocherà in serie A. La squadra di calcetto femminile nata nel 2006 a Robbio per la prima volta nella prossima stagione potrà calcare il palcoscenico del massimo campionato nazionale. Un obiettivo raggiunto dopo aver vinto nella stessa stagione titolo regionale e coppa regionale in Emilia Romagna, regione dove la squadra robbiese è emigrata per giocare il campionato dopo la soppressione nel 2012 di quelle lombardo: troppo poche squadre al via per poter disputare il torneo. Finora iscritte ci sono 39 squadre contro le 42 della scorsa serie A, suddivisa su tre gironi territoriali con finali tra le migliori per assegnare lo scudetto. Ci sono però in corso quattro domande di ripescaggio e così l'organico potrebbe essere in linea con quello della passata stagione. A guidare la squadra robbiese sarà ancora il presidente tecnico Massimo Arisio coadiuvato dai Marco Pinton, Roberto Pocorobba e Corrado Casale. Una stagione in serie A alle robbiesi costerà circa 40mila euro: tanti piccoli sponsor locali aiuteranno la squadra. Alle rosanero robbiesi dovrebbe toccare un girone (stando a quello della scorsa stagione) con: Thiene, Mojito Torino, Kick Off Monza, S. Martino di Lupari (Padova), Sporteam Vicenza, Areasport Verona, Psn Padova, Falconara, Isolotto Firenze, Ferrara, Perugia. C'è poi l'incognita della Sardegna, lo scorso anno con le squadre del Nord c'erano Selargius, Sinnai e Portos. (s.bar.)