Domiciliari per l'ex direttore delle Entrate

L'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate della Campania, Enrico Sangermano, è ai domiciliari con le accuse di corruzione e concussione, abuso d'ufficio e falso ideologico. Sono indagati anche l'attuale direttore provinciale Napoli II Mattia Barricelli, e Salvatore Cortese, caposettore controlli nella direzione regionale. A carico di Sangermano la procura formula diversi addebiti. Sangermano avrebbe ottenuto l'assunzione del nipote nell'azienda dell'imprenditrice Silvana Pane, la Globeco spa di Piano di Sorrento, dopo essersi attivato per la concessione all'azienda di una agevolazione fiscale indebita. Spuntano anche delle minacce al comico Biagio Izzo. Sangermano avrebbe imposto all'artista di esibirsi in occasione della festa per la promessa di matrimonio di una nipote minacciandolo altrimenti di fargli arrivare un «cartellone», ovvero un accertamento fiscale di notevole importo.