Pornostar uccisa, Mossoni in cella

VICENZA Accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere è stato arrestato ieri Franco Mossoni, il 55enne che avrebbe ucciso la pornostar Federica Giacomini gettando successivamente il corpo nel lago di Garda. L'ordinanza del gip di Vicenza Stefano Furlani è stata notificata a Mossoni nell'ospedale giudiziario di Reggio Emilia dove si trova rinchiuso per aver fatto irruzione vestito da Rambo la scorsa primavera all'ospedale San Bortolo di Vicenza. L'arresto di Mossoni era stato chiesto la scorsa settimana dal pubblico ministero Silvia Golin. Il provvedimento è scattato nel momento preciso nel quale il medico legale Paolo Montisci ha confermato che il cadavere recuperato dalle profondità del lago di Garda il 17 giugno scorso era proprio quello di Federica Giacomini, la donna che con Mossoni aveva intrapreso una burrascosa relazione e che era scomparsa dal gennaio scorso. Gli inquirenti starebbero ora valutando se trasferire il presunto omicida nel carcere di Reggio Emilia o in quello di Verona. Sarebbe per ora esclusa l'ipotesi di portare Mossoni in cella a Vicenza.