«Il mio sogno all'ombra del Duomo»

PAVIA Pavia è una piccola città, da scoprire passeggiando. Sali dal Ticino e ti imbatti in piazza del Duomo, dove un grazioso dehor ti invoglia a sedere e goderti un caffè, una birra fresca o un aperitivo. E' lo spazio esterno del Bar Duomo, locale antico che Cristina Gravanati ha riportato in auge con il prezioso aiuto di Ivana Colombi. «Lo scorso primo giugno abbiamo festeggiato il primo anno di gestione – spiega la bionda proprietaria – prima lavoravo qua come dipendente, ma quando sono riuscita ad entrarne in possesso ero davvero felice. Mi sono tirata su le maniche e dopo un anno ora posso dire che è stata una scelta azzeccata». Il primo passo è stato l'allestimento del dehor esterno. «Un angolo così bello di Pavia doveva essere valorizzato – spiega Cristina – abbiamo cercato di costruirlo bene, così la gente può chiacchierare o leggere e godersi il posto. Non solo, lo mettiamo a disposizione anche per feste private di laurea o di compleanno». Il Bar Duomo non ha giorno di chiusura. «Apriamo al mattino presto e teniamo aperto sino alle 20 – continua la proprietaria – la nostra clientela varia, la domenica, ad esempio, ci sono diversi turisti che amano la quiete di piazza del Duomo rispetto alla più chiassosa Piazza Vittoria. Durante la settimana passano diversi tipi di persone, si va dalle mamme ai pensionati agli impiegati nella pausa pranzo, sino alla sera. Risentiamo anche degli influssi benefici del mercato». Molta attenzione viene posta sulle colazioni. «Ho voluto sin dal primo giorno proporre brioche fresche per sette giorni su sette – sottolinea – è una scelta che paga, perché i nostri clienti le cercano e sanno che possono trovarle anche la domenica. A pranzo panini, piadine, insalatone ma anche primi piatti e dalle 17.30 cominciamo con gli aperitivi, che accompagniamo con tartine, pizzette, patatine e salatine. Abbiamo anche cercato di selezionare vini di qualità, oppure birra alla spina, chiara, tedesca. D'inverno teniamo anche tanti tipi di tisane ed infusi, ora vanno soprattutto quelle digestive e rilassanti». E' il terzo anno che il Bar Duomo partecipa al gioco. «Nella top ten ci siamo già entrati una volta – chiude Gravanti – il nostro obiettivo oggi è salire sul podio». (m. sco.)