Rugby vecchie glorie aiuta la Sardegna dopo l'alluvione

PAVIA Un bell'assegno da 750 euro da destinare alle popolazioni sarde colpite dall'alluvione. È il contributo che la squadra amatoriale pavese dei Milo'ld ha dato, ieri, ai vertici del circolo sardo Logudoro. L'evento benefico a favore delle popolazioni sarde era stato realizzato, lo scorso 10 dicembre, in collaborazione tra il circolo sardo Logudoro, il Milo'ld Rugby Club e il Cus Pavia. Particolarmente seguita la partita tra i Milo'ld e una selezione di Chicken Milano e Babbyons Settimo Milanese. L'iniziativa degli appassionati locali di palla ovale è stata solo una delle tante che, in tutta la provincia di Pavia, hanno caratterizzato la solidarietà contro le popolazioni colpite dalla disastrosa alluvione di inizio dicembre.Nel pomeriggio del 7 dicembre, ad esempio, al termine di una conferenza del professor Bruno Rombi, che aveva aperto le celebrazioni per il centenario della morte del poeta Sebastiano Satta, il circolo sardo Logudoro di Pavia ha ricevuto una cospicua donazione da destinare alle popolazioni alluvionate. Claudio Pastore, presidente della sezione oltrepadana dell' Anai (l'Associazione nazionale autieri italiani) che ha competenza anche per la città e la provincia di Pavia, accompagnato da alcuni componenti del direttivo dell'associazione, aveva consegnato al presidente del Logudoro, Gesuino Piga la somma di 2.145 che era stata raccolta a favore della Sardegna nei giorni immediatamente successivi alle devastazioni provocate dalle eccezionali precipitazioni. Anche altre realtà provinciali, tuttavia, si sono mobilitate per non far sentire soli i cittadini colpiti dalla tragica devastazione. Amministrazioni comunali, enti religiosi, società sportive e anche singoli cittadini hanno voluto donare qualcosa per consentire ai sardi colpiti dalla disastrosa alluvione di superare almeno le fasi iniziali dell'emergenza e di porre le basi per la ricostruzione.