L'australiano Gerrans concede il bis

ROMA Lunedì il successo individuale, ieri quello della sua squadra - la Orica-GreenEdge - sul filo dei 60 km nella cronometro di 25 km a Nizza, e l'australiano Simon Gerrans diventa la nuova maglia gialla del Tour, giunto alla quarta tappa. La Orica ha preceduto di un solo secondo la Omega Pharma di Mark Cavendish e di 3'' la Sky di Christopher Froome. La tappa è stata caratterizzata da un'andatura molto forte lungo il percorso cittadino di Nizza, hanno deluso in particolare la Garmin-Sharp, guidata da Ryder Hejsedal, che è giunta al sesto posto a 17'', e la Saxo-Tikoff, quarta a 9'' con lo spagnolo Alberto Contador. «Abbiamo fatto un grande lavoro di squadra. Questo obiettivo centrato, ovvero la conquista della maglia gialla, rappresenta una grande soddisfazione», ha detto Gerrans. Hanno perso terreno lo slovacco Peter Sagan, 43° posto a 34'' da Gerrans, e Damiano Cunego, 25° a 25'' da Gerrans. Oggi la quinta frazione, Cagnes sur Mer-Marsiglia, di 228.5 km, prevalentemente pianeggiante.