Guidava ubriaco un'auto rubata Nove mesi di carcere

LANDRIANO Non solo guidava in stato di ebbrezza, ma l'auto al volante della quale si trovava era stata rubata. Per questo è stato condannato dal giudice. Il 28 gennaio 2010, a Landriano, le forze dell'ordine fermarono una Fiat Punto per un normale controllo. Al volante dell'auto c'era Mario Ghisolfi, 43 anni, residente a Pavia; sul sedile del passeggero, invece, si trovava Francesca Gerelli, 41 anni. La pattuglia si insospettì per il comportamento dell'uomo e gli chiese di sottoporsi all'esame per determinare la presenza di alcol o di stupefacenti nel sangue. L'apparecchio diede esito positivo per quanto riguardava la guida in stato di ebbrezza. Sempre più insospettiti, gli operanti verificarono anche i dati dell'autovettura sul terminale in uso alle forze dell'ordine. Ne risultò che la Punto era stata rubata. Per questo denunciarono Ghisolfi per ricettazione e guida in stato di ebbrezza e Gerelli per ricettazione. Il giudice ha condannato l'uomo a 9 mesi di reclusione e 220 euro di multa, e la donna a 5 mesi di reclusione e 200 euro di multa. Sono stati concessi i benefici della sospensione condizionale. L'auto, nel frattempo, è stata riconsegnata al legittimo proprietario. (f.m.)