Guido Meda alla Ubik di Voghera: «La mia vita su due ruote»

Quella di Guido Meda è una voce talmente familiare da essere quasi quella di un amico di vecchia data. Dal 2002, infatti, è la voce ufficiale del Motomondiale trasmesso dalla rete Italia 1, ruolo che lo ha reso uno dei cronisti più amati della televisione, capace di emozionare e di emozionarsi ogni domenica come solo i veri appassionati sanno fare. Questa sera, alle 21.15, Guido Meda sarà alla libreria Ubik di Voghera per presentare il suo primo romanzo dal titolo "Il miglior tempo" (Rizzoli , 432 pp, euro 17,50), un'autobiografia in cui il giornalista racconta la sua vita su ruote, in cui i motori -macchine, motociclette, aerei- sono coprotagonisti insieme alle donne –dalle nonne alle figlie, dalla madre alla moglie- da sempre punto fermo nella "vita spericolata" dell'autore. In un continuo equilibrio fatto di fughe liberatorie e ritorni a casa Meda racconta i suoi ricordi più belli: la Millemiglia del '56 a bordo di una Fiat 1100-103 Zagato, la volta che rimise in moto una Renault Dauphine del '58 abbandonata, un viaggio in moto per assaporare il piacere della paternità, la sua guerra contro un vigile urbano, il Sic con la sua voglia di abbracciare e Valentino quando era bambino. Un libro in cui il giornalista ha saputo dare senso a una passione assoluta, capace di coniugarsi perfettamente con la voglia tutta maschile di vivere con leggerezza. L'incontro con il pubblico (se non piove nello spazio antistante la libreria, in via Emilia), verrà presentato dal giornalista Matteo Colombo. (serena simula)