Ragioneria di Stato: «Stiamo cercando una soluzione»

PAVIA La Cisl Fp aveva denunciato la settimana scorsa lo spreco di avere due sedi e due affitti da pagare per la Ragioneria di Stato. Ora il direttore Francesca Vittorio replica e si difende: «Stiamo cercando una soluzione». «Al mio arrivo a Pavia l'unificazione delle sedi non era ancora cominciata – scrive in una nota – solo dopo il mio arrivo è stato dato impulso alla gara per il trasloco degli arredi da corso Mazzini a viale Indipendenza. Ma fatta la gara e richiesti i fondi, la direzione centrale ha inviato una nota in cui proponeva due soluzioni alternative, entrambe in corso Mazzini, e che non presentavano ipotesi per la sistemazione degli archivi», scrive il direttore che il 12 marzo ha risposto elencando i lavori di manutenzione, dagli infissi all'accesso ai disabili, necessari e facendo presente che i Vigili del fuoco avevano intimato l'adeguamento alle norme antincendio prima di poter spostare gli archivi cartacei in quella sede. Infine il direttore a maggio ha sottoscritto un atto per permettere la dismissione del piano terra e consentire dunque un risparmio nel canone.