Robbio, la giunta pensa a un nuovo campo da calcio

ROBBIO Sistemazione dell'area dietro al palasport "Gino Cantone" e al centro sportivo di viale Artigianato. C'è un'idea per la realizzazione di un nuovo campo da calcio, che sarebbe collegato direttamente al già esistente centro sportivo e quindi per cui non sarebbe necessario un investimento elevato dato che ha già le strutture complementari pronte come gli spogliatoi. Il Comune, proprietario sia del centro sportivo che del palasport, conferma la volontà di sistemare l'area che ora è spianata e piena di erbacce: «Sicuramente la sistemazione di quell'area rientra nei nostri piani - spiega il sindaco di Robbio Marcelo Gasperini - però al momento non ci sono ipotesi. Nel recente passato ci sono state ditte che si sono mostrate interessate a poter realizzare nuove strutture sportive come una piscina, ma poi non abbiamo avuto più riscontri.». L'ipotesi della realizzazione di un nuovo campo da calcio però in questi giorni ha ripreso quota. L'Associazione Sportiva Robbio, storica società di calcio fondata nel 1928 e che ha sede proprio nel centro sportivo di viale Artigianato, sta avviando un piano di rilancio del settore giovanile. Un piano che per aver fiato ha bisogno di un nuovo terreno di gioco. Ora nel centro sportivo di viale Artigianato ne sono presenti due. Uno è quello "sacro" e usato solo per le partite ufficiali dello stadio "Comunale", struttura da un quasi un migliaio di posti che ha avuto il suo apice un decennio fa quando il Robbio era in serie D. L'altro è il campo d'allenamento, sfruttato da tutti i circa 100 tesserati del Robbio. Insomma un nuovo campo d'allenamento non guasterebbe, dato che l'area è anche già spianata. Per la realizzazione del campo, che costerebbe alcune migliaia di euro, potrebbe intervenire una nuova sponsorizzazione privata dell'As Robbio che girebbe poi il contributo per la costruzione del campo. Sandro Barberis