Il Bastida se la prende con gli arbitri

BASTIDA «Voglio rimarcare la prestazione del Bastida»: poteva sembrare scontato che la Rivanazzanese (24 punti al secondo posto in classifica) vincesse con i biancorossi che sono quart'ultimi (10), ma Norberto Castellazzi non ci sta. «Grande partita dei miei ragazzi condizionati da un arbitraggio discutibile», commenta il tecnico del Bastida, che è uscito dal campo con 5 ammoniti e 2 espulsi. Solo al 93' i gialloblu ospiti hanno trovato con Finardi il gol del 3-2. «La Rivanazzanese è una bella squadra allenata da un buon allenatore, ma noi siamo passati dal pareggio che ci stava stretto a perdere la partita. La gara è stata regolarissima, eppure l'arbitro ha espulso e ammonito tanto. Cerco di non parlare di arbitri, ma dall'inizio abbiamo subito troppi torti». Il Bastida, prima di questa gara, aveva perso con il Varzi nettamente (0-3), ma in precedenza aveva vinto due partite di fila con Locate e Mortara. «Siamo fiduciosi perché siamo una bella squadra e so che possiamo venire fuori velocemente da questa situazione – dice Castellazzi –. Con il Varzi abbiamo giocato male, mentre con Locate e Mortara avevamo fatto buone prestazioni». La squadra ha subìto finora 19 reti (di cui 4 su rigore) e ha segnato 11 gol. L'infortunio di Casella, tornato a Bastida prima della chiusura del mercato dalla Torrevillese, ha inciso molto; Perelli è stato lasciato libero dopo quindici giorni che si allenava con il gruppo. «A dicembre si troverà un'altra squadra, ci sono state incomprensioni e non era il giocatore per noi. Vedremo come operare sul mercato», conclude il mister che domenica ospiterà il Nord Voghera. (m. q.)