Parona, laboratorio artigianale abusivo

BREME Festeggiato il 25esimo di sacerdozio di don Giorgio Amiotti, originario di Breme e oggi parroco di Cassolnovo. Presenti il sindaco Francesco Berzero, gli assessori Abbate e Bocca Spagnolo, e il parroco don Cesare Silva. PARONA Aveva creato un laboratorio artigianale in casa sua, in via della Medaglia, dove faceva lavorare una decina di connazionali. Protagonista della vicenda è una donna di nazionalità cinese, da poco arrivata a Parona. A scoprirla sono stati gli agenti della polizia intercomunale di Parona, Zeme, Rosasco ed Albonese, nato solo alcune settimane fa e coordinata dal comandante Maurizio De Padova. La donna, che ha un regolare permesso di soggiorno, rischia sicuramente una multa dal comando di polizia locale per abuso edilizio. Infatti, dai primi accertamenti svolti dalla polizia locale, risulta chiaramente che in via della Medaglia non sono previste attività artigianali ed industriali, ma si tratta di un'area ad uso esclusivamente residenziale. Quindi va contro le norme vigenti la presenza di una laboratorio artigianale, per di più creato in un garage. Al blitz della polizia locale nella casa di via della Medaglia c'erano anche i carabinieri, che hanno identificato insieme agli agenti della polizia locale i cinesi che stavano lavorando nel garage trasformato irregolarmente in laboratorio. Secondo la polizia locale sono risultati tutti provvisti di regolare permesso di soggiorno. Il verbale dell'intervento congiunto di polizia locale e carabinieri nell'abitazione di via della Medaglia è stato inoltrato anche all'ispettorato del lavoro di Pavia, che ogni probabilità, visto il contesto in cui si svolgeva l'attività, farà degli accertamenti. Quest'operazione è stata possibile grazie agli agenti della polizia intercomunale di Parona, Zeme, Albonese e Rosasco. Infatti negli scorsi giorni la padrona della casa dove c'era il garage trasformato abusivamente in laboratorio artigianale aveva inoltrato le pratiche per il trasferimento della residenza nella casa di via della Medaglia a Parona. Il gran numero di letti presenti nell'abitazione e la strana conformazione del garage esterno all'abitazione hanno insospettito gli agenti della polizia locale che così hanno poi proceduto alle verifiche del caso insieme ai carabinieri che hanno portato alla scoperta del laboratorio artigianale abusivo. Sandro Barberis