Vince l'architetto cileno Undurraga

PAVIA Sarà l'architetto cileno Cristian Undurraga a ricevere, per il suo progetto della Capilla del Retiro a Auco (Cile), il primo riconoscimento della quinta edizione del Premio Internazionale di Architettura Sacra (edizione 2012), durante la cerimonia ufficiale che si terrà giovedì 4 ottobre, dalle ore 10, nell'aula magna dell'Università di Pavia. Nato a Santiago del Cile nel 1954 e laureato alla Pontificia Universidad Católica de Chile, Undurraga ha ottenuto nello stesso anno il premio come miglior giovane architetto in occasione della Biennale cilena dell'architettura e annovera fra i suoi lavori più celebri la "Casa sulla Collina" e il progetto "la Casa del Lago", medaglia d'oro alla biennale di Miami nel 2005. Oltre a Undurraga, durante la cerimonia verranno assegnati il secondo premio all'architetto portoghese Carrilho de Graca (chiesa di Santo Antonio a Portalegre, Portogallo), e il terzo premio all'italiano studio X2 Architettura (Silvia Fornaciari e Marzia Zamboni), per la nuova aula liturgica della chiesa di S. Floriano a Reggio Emilia. Non solo agli "archi-star" universalmente noti guarda dunque il Premio Internazionale di Architettura Sacra della Fondazione Frate Sole, ma anche a professionisti meno noti, ma altrettanto eccellenti.