Pettinicchio espone le sue tele a Retorbido

RETORBIDO Si intitola "Esplorazioni" la personale dell'artista foggiano Umberto Pettinicchio allestita negli spazi di palazzo Durazzo Pallavicini. In mostra fino al 25 settembre sono una cinquantina di opere che ripercorrono la carriera dell'artista. Ho scelto come titolo "Esplorazioni" per due ragioni - spiega - : quella della creatività artistica, per cui quadri e sculture si generano dall'indagine sull'essere e la ricerca della spiritualità; e quella della necessaria penetrazione nell'entità del palazzo, condizionante rispetto alla scelta dei lavori da esporre. Rappresentativi di una ricerca mai soddisfatta, i lavori (in prevalenza tele, ma anche bronzi e terrecotte dipinte) mostrano differenti tensioni e modalità espressive, nei diversi periodi. Le "metafore poetiche" dei primi anni Duemila (cui appartiene il quadro eletto a sintesi/simbolo della mostra) nei cromatismi vivi, compatti, quasi serigrafici, nella raffinata essenzialità del segno, nel dinamismo compositivo, sono sguardi danzanti sul tessuto esistenziale. Per informazioni sugli orari di apertura dell'esposizione chiamare il numero tel. 02 87167273.