Parona, smog alle stelle Le polveri sottili volano al doppio del valore limite

bPARONA. /bbLa scalata dello smog non trova sosta a Parona, dove negli ultimi cinque giorni la concentrazione delle polveri sottili è salita da 60 a 105 microgrammi al metro cubo. Il sindaco Silvano Colli spiega che da quindici giorni sono due le centraline dell'Arpa che registrano lo stato di salute dell'aria di Parona, «ma gli sforamenti non sono solo qui da noi, sono in tutta la Lombardia».BR /b «Un mese fa Sannazzaro era a 90 microgrammi e noi a 50 - dice Colli - quindi non esiste il caso-Parona, in tutta la Lombardia la situazione è cosi». Sannazzaro, però, negli ultimi cinque giorni, non ha mai oltrepassato quota 100 ed è arrivata fino a 85 microgrammi al metro cubo. Vigevano, che è confinante con Parona, ha registrato una concentrazione leggermente fuori al limite di 50 microgrammi il 6 gennaio, poi è scesa. Non è la prima volta che Parona ha valori più alti di altri Comuni della Lomellina. «Intanto - dice il sindaco Colli - qui in zona, la centralina l'abbiamo solo noi, Vigevano e Sannazzaro, quindi chi non rileva il Pm10 non sa se è dentro o fuori dai limiti. Noi ci siamo attivati con il posizionamento di una seconda centralina, collocata dai tecnici dell'Arpa nell'area comunale. Dove sia non so, ma non sono io a dover dire ai tecnici dell'Arpa dove è meglio piazzare la centralina. Quel che conta è che mi sono attivato». Può esserci una relazione con l'alta concentrazione di industrie, oltre all'inceneritore, a Parona? «I 105 microgrammi sono stati registrati domenica 9 gennaio, quando solo un paio di aziende zono attive - spiega Colli -. Spetta ai tecnici capire se vi possono essere delle fonti locali di inquinamento, fermo restando il fatto che gli sforamenti del Pm10 sono un fenomeno comune a tutta la Lombardia, lo dice anche l'Arpa. Dovrebbero essere presi provvedimenti a livello regionale, perché un piccolo Comune di 2mila abitanti come il nostro, non ha la possibilità di muoversi da solo in questo ambito. Noi abbiamo fatto collocare due centraline dall'Arpa, quindi non siamo certamente rimasti a guardare. Non so quali altri Comuni come il nostro abbiano due centraline fisse sul proprio territorio».P align=rightfont size=1© RIPRODUZIONE RISERVATA/font/P