Coni, organizzare e promuovere

Il Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) è nato ra il 9 e il 10 giugno 1914 come parte del Comitato Olimpico Internazionale (Cio), allo scopo di curare l'organizzazione e il potenziamento dello sport italiano attraverso le federazioni nazionali sportive e in particolare la preparazione degli atleti al fine di consentirne la partecipazione ai Giochi olimpici; altro importante obiettivo del Coni è la promozione dello sport nazionale.
Il Coni riconosce ufficialmente 43 federazioni sportive, 17 discipline associate, 17 enti di promozione sportiva, un ente di promozione sportiva territoriale, 18 associazioni benemerite. Sono affiliate al Coni oltre 65mila società sportive. Il numero di tesserati è superiore agli 8 milioni. Gli organi di governo del Coni sono il Consiglio nazionale e la Giunta.
I presidentiCarlo Compans de Brichanteau (1914-1920); Carlo Mont (1920-21, commissario); Francesco Mauro (1921-23); Aldo Finzi (1923-25); Lando Ferretti (1925-28); Augusto Turati (1928-30); Icilio Bacci (1930-31, commissario); Leandro Arpinati (1931-33); Achille Starace (1933-39); Rino Parenti (1939-40); Raffaele Manganiello (1940-43); Alberto Bonacossa (1943, commissario) Ettore Rossi (1943-44); Puccio Pucci (1944); Giulio Onesti (1944-1978, commissario fino al 1946, poi presidente); Franco Carraro (1978-90); Arrigo Gattai (1990-93); Mario Pescante (1993-98); Bruno Grandi (1998-99, reggente); Giovanni Petrucci (1999).
La giunta del ConiPresidente: Giovanni Petrucci; vice presidenti: Riccardo Agabio (Fgi), vicario; Luca Pancalli (foto, Comitato Italiano Paralimpico). Membri dirigenti: Giancarlo Abete (Figc); Franco Arese (Fidal); Manuela Di Centa (membro Cio); Renato Di Rocco (Fci); Giovanni Malagò, Carlo Magri (Fipav). Atleti: Antonio Rossi, Giovanna Trillini. Tecnico: Eddy Ottoz. Rappresentante Comitati regionali: Marcello Marchioni. Rappresentante Comitati provinciali: Michele Barbone. Enti di Promozione Sportiva: Massimo Achini. Membri Cio: Franco Carraro, Mario Pescante, Ottavio Cinquanta, Francesco Ricci Bitti. Segretario gen: Raffaele Pagnozzi. Collegio Revisori dei conti: Raffaele Squitieri (presidente), Pompeo Pepe, Alfonso Lovagnini, Carlo Tixon, Dante D'Alessio, Michele Greco, Jacopo Doveri.
Italiani nel CioIl primo componente italiano del Cio fu il conte napoletano Mario Lucchesi-Palli, che partecipò anche al primo congresso, alla Sorbona di Parigi; tra i tanti italiani poi succedutisi, merita una citazione Paolo Thaon di Revel, il quale si battè strenuamente per l'assegnazione all'Italia dei Giochi olimpici del 1956 e del 1960 (che poi si tennero effettivamente a Roma).