Oggi l'addio a Carlo Cacciola Vigevano, lutto nel calzaturiero

bVIGEVANO. /bIl mondo calzaturiero vigevanese è in lutto: è morto, a 86 anni, Carlo Cacciola, uno degli imprenditori che hanno scritto la storia dell'industria calzaturiera a Vigevano, con la sua azienda, la «Waltea» che produceva scarpe da donna di alta classe. «E' una grande perdita. Cacciola è stato il primo a Vigevano a creare la fabbrica-modello - ricorda Massimo Martinoli, titolare del calzaturificio Caimar - col marmo e l'aria condizionata. Era un grande intenditore, un amante della scarpa». Cacciola ha chiuso l'azienda non molti anni fa, perché, spiegò, non aveva figli cui lasciarla. «Qualche tempo dopo la chiusura - ricorda Martinoli - è venuto da me, mi ha detto: 'Fammi entrare nella tua fabbrica, perché devo sentire l'odore delle scarpe altrimenti sto male, mi manca troppo". Vigevano se è stata grande nella calzatura lo deve anche a personaggi come Cacciola». Oggi, il funerale, alle 11, nella chiesa dell'Immacolata partendo dall'abitazione in corso Novara 40.BR