La boxe di scena domani a Gropello per ricordare Francesco Sconfietti

PAVIA. Appuntamento con la boxe domani sera a Gropello Cairoli. E' la prima volta che l'Associazione Pugilistica Pavia del presidente Maurizio Niutta organizza una riunione nella palestra di via Di Vittorio, in collaborazione con l'assessore allo sport locale Vincenzo Vinci. Ci sono quindi tutte le premesse per una serata in cui vedere all'opera alcuni fra i più interessanti pugili di Pavia e provincia. Nove i match in programma per l'ottava edizione del memorial dedicato a Francesco 'Cèc" Sconfietti, il maestro di tanti campioni dellanoble art pavese.
Fra i pugili più interessanti sul quadrato, da seguire l'esordio assoluto del quindicenne cadetto superwelter Taras Kropyva, ultimo prodotto del maestro Luciano Bernini della palestra di via Treves, che anche l'altra sera a Voghera ha bene impressionato. Interessante anche il match della ventitreenne Simona Lucarno, peso mosca che studia Scienze Motorie all'Università di Pavia e si allena alla Boxe Voghera seguita dal maestro Livio Lucarno, che però è solo un omonimo della ragazza pugile. Basterebbero questi due incontri a rendere attraente la riunione, che ha avuto l'importante appoggio della Mokadri di Luca Lazzarin. «Senza sponsor oggi non si possono più allestire delle riunioni - sottolinea Giancarlo Mezzadra, esperto direttore sportivo dell'Ap Pavia -. Seguo da trent'anni la palestra di più antica data di Pavia, ma quest'anno è la prima volta che la Federboxe ci segnala che non ci darà più contributi per organizzare serate. Noi continueremo ad allestirne, ma sicuramente c'è poco futuro e non vedo neppure come possano sbocciare nuovi campioni se i dilettanti non posso combattere e gli unici a farsi valere sono ancora pugili over 30». Intanto godiamoci questa serata, alla quale assisteranno anche Giacobbe Fragomeni, che sta preparando la difesa della cintura dell'Unione Europea dei pesi massimi leggeri in programma il 22 dicembre a Milano e Patrizio Oliva, indimenticabile campione e allenatore della nazionale dilettanti. «Ricordiamo Sconfietti - chiude Mezzadra -, era un guerriero del ring, forte, tenace e coraggioso, con un destro pesante, che quando appese i guantoni allenò campioni come Giordano Campari». Il primo gong suonerà alle 21. L'ingresso costa 10 euro. (m.sc.)