A Vassalli il premio Rotary «Jean Giono»

VOGHERA.La targa dell'edizione numero XVII del premio «Jean Giono», premio dell'amicizia rotariana italo-francese (Manosque-Voghera) è stata assegnata per l'edizione 2006 a Sebastiano Vassalli. La cerimonia di consegna del riconoscimento è andata in scena nei giorni scorsi al circolo Il Ritrovo, seguita dalla cena di gala, ad invito, al president Hotel di Salice Terme.
Il Rotary di Voghera, presieduto da Ezio Barbieri, ha scelto di premiare Vassalli: l'autore del celebre romanzo «La Chimera». Vassalli è nato a Genova nel 1941 e vive in provincia di Novara. Laureato in lettere, Vassalli è ligure di nascita ma piemontese d'adozione: nelle sue pagine si legge l'amore per la terra e per le storie di un Piemonte senza tempo, che legge i cambiamenti del tempo, ma resta ancorato profondamente alle sue radici.
Dagli anni Settanta e Ottanta Vassalli si è dedicato all'insegnamento e alla ricerca artistica neoavanguardista, ma la maggior parte degli estimatori lo apprezzano per la sua scrittura asciutta, che racconta storie di umanità e di uomini.
Il Rotary di Voghera ha premiato un autore che si è distinto per il profondo e puntuale lavoro di ricerca storica. Nelle opere di Vassalli si trova una forte componente territoriale: il Piemonte è spesso la cornice delle vicende narrate. Il territorio vive la vicenda e molto spesso evolve di pari passo. La penna di Vassalli ha saputo raccontare in modo semplice il carattere degli italiani: non a caso l'opera di Vassalli piace anche per al valenza fortemente pedagogica. (e. b.)