Ventaglio alla prova Gizzi Una vittoria per decollare

VIGEVANO. La vittoria per il Ventaglio all'esordio stagionale vale moltissimo. Battere oggi Patti significa partire col piede giusto e dimostrare che Vigevano è in grado di divertire più dell'anno scorso rimanendo concreta e solida: l'obiettivo è quello di ridare entusiasmo a pubblico e ambiente. Due punti dimostrerebbero che la ricetta di Lottici (difesa aggressiva, velocità e contropiede) è giusta.
Patti è una formazione da prendere con le molle, anche se oggi mancherà Lorenzo Di Marcantonio il lungo che potrà essere schierato solo dalla prossima partita in quanto tesserato in ritardo. «La formazione siciliana dipende molto da Gizzi - spiega Simone Lottici - sarebbe un errore però concentrarsi solo su di lui, perché Santolamazza è un regista giovane, ma sta acquistando esperienza importante, Caruso e Amoroso sono due ali da tenere d'occhio e Pennisi un lungo dalla mano dolce. Non sappiamo molto su come gioca, solo che sulla carta viene data fra le formazioni migliori, quindi dobbiamo prestare massima attenzione». Il Ventaglio recupera tutti e schiera la formazione migliore. «Siamo una squadra giovane, una vittoria sarebbe importante per dare entusiasmo a tutto l'ambiente, anche ai miei giocatori, che avrebbero la prova che il duro lavoro effettuato sta dando i suoi frutti. I due punti ci darebbero una grande carica». Il coach dei ducali non si sbilancia, ma è chiaro che per vincere il Ventaglio dovrà avere una difesa molto aggressiva e un attacco che vada in velocità per cogliere impreparati i siciliani. Si tratta ora di trovare quella continuità nell'arco dei quaranta minuti vista poco in pre-season e il giusto bilanciamento dei tiri fra i giocatori in campo. Arbitrano Giuseppe Ventimiglia di Pomezia e Renato Giovanrosa di Roccapriora. (m.sc)