Caro, carissimo mare...

A rriva l'estate e il mare è sempre più caro, anche per le casa: quest'anno l'incremento medio per l'acquisto di abitazioni vicino alle spiagge è del 10%, contro il 5-6% del mercato della prima casa. Lo dice un'indagine del gruppo Gabetti, secondo la quale la località più cara è Forte dei Marmi, con prezzi massimi di 12.500 euro al metro quadrato. Gli affitti più onerosi sono invece a Porto Cervo, dove si arriva fino ai 9 mila euro al mese. Dopo Forte dei Marmi, per comprare casa al mare, la località più cara è Santa Margherita Ligure, dove si spendono fino a 10 mila euro al metro. Seguono la sarda Porto Cervo e Zoagli (Genova), con una quotazione massima di 8mila euro.
Poi Rapallo (Genova), Alassio (Savona) e Viareggio (Lucca), che viaggiano su un livello massimo di 7.500 euro. Ma si può comprare una casa vista mare anche con un esborso molto minore. La Gabetti ha composto una classifica delle località meno care, con in testa Monopoli (Bari) e Nicotera (Vibo Valenza) dove si può acquistare a un massimo di 800 euro al metro quadro. A Pizzo Calabro (Vibo Valenza) e a Stagnone (Trapani) si arriva a mille euro, mentre sale di poco la quotazione massima di Passoscuro (Roma), Palagiano (Taranto), Parghelia (Vibo Valenza) e Marina di San Lorenzo (Reggio Calabria), dove si spendono non più 1.200 euro al metro. «Abbiamo monitorato 50 aree turistiche al mare per un totale di 170 località - affermano alla Gabetti - e il problema maggiore è che l'offerta è quasi tutta di case usate, mentre la domanda punta molto sul nuovo. Gli acquirenti cosi rimangono un pò delusi e cercano di abbassare molto i prezzi di partenza». Eppure in zone che stanno esplodendo come Gallipoli in Puglia e l'Oristanese in Sardegna, quest'anno si registrano prezzi mediamente superiori del 30% rispetto al 2003. Non tutti possono permettersi di comprare e mantenere una casa al mare, cosi si pensa all'affitto. Ma anche qui, per tentare di rimanere in un budget familiare ragionevole, bisogna puntare alle località meno alla moda.
A Porto Cervo, infatti, l'affitto di un bilocale con quattro letti per agosto costa in media 9mila euro. Segue Porto Rotondo con 6mila e, un pò a sorpresa, le Isole Eolie con 4mila euro di canone. Poi altre tre località del Nord della Sardegna a quota 3.700 euro: Palau, La Maddalena e Santa Teresa di Gallura.
Nellaclassifica affitti della Gabetti, la prima località per prezzo della Liguria risulta Santa Margherita (Genova) con 3.300 euro, seguita da Jesolo (Venezia) e Marina di Grosseto, a quota tremila. Al contrario, a 700 euro al mese si può affittare un bilocale in agosto a Ioppolo (Vibo Valenza) e a 800 a Barletta (Bari).