Vendola si scusa con il giornalista

BARI Nichi Vendola fa quadrato con la sua maggioranza, che gli conferma la fiducia, dopo la bufera che si è abbattuta su di lui dopo la pubblicazione dell'audio della telefonata con l'ex pr dell'Ilva Girolamo Archinà. Nel colloquio del luglio 2010, intercettato dalla procura di Taranto, il

Vendola si scusa con il giornalista

BARI Nichi Vendola fa quadrato con la sua maggioranza, che gli conferma la fiducia, dopo la bufera che si è abbattuta su di lui dopo la pubblicazione dell'audio della telefonata con l'ex pr dell'Ilva Girolamo Archinà. Nel colloquio del luglio 2010, intercettato dalla procura di Taranto, il

Vendola si scusa con il giornalista

BARI Nichi Vendola fa quadrato con la sua maggioranza, che gli conferma la fiducia, dopo la bufera che si è abbattuta su di lui dopo la pubblicazione dell'audio della telefonata con l'ex pr dell'Ilva Girolamo Archinà. Nel colloquio del luglio 2010, intercettato dalla procura di Taranto, il

Vendola si scusa con il giornalista

BARI Nichi Vendola fa quadrato con la sua maggioranza, che gli conferma la fiducia, dopo la bufera che si è abbattuta su di lui dopo la pubblicazione dell'audio della telefonata con l'ex pr dell'Ilva Girolamo Archinà. Nel colloquio del luglio 2010, intercettato dalla procura di Taranto, il

Vendola si scusa con il giornalista

BARI Nichi Vendola fa quadrato con la sua maggioranza, che gli conferma la fiducia, dopo la bufera che si è abbattuta su di lui dopo la pubblicazione dell'audio della telefonata con l'ex pr dell'Ilva Girolamo Archinà. Nel colloquio del luglio 2010, intercettato dalla procura di Taranto, il