Rifiuti, l’affare a prezzi stracciati

ROMA Sotto i rifiuti, sopra le vasche per l’allevamento dei pesci. In basso i bidoni con le scorie tossiche, in alto i prati per il bestiame. Sopra la vita, sotto la morte. Sedici anni dopo la ricostruzione del grande affare della “monnezza” fatta davanti alla Commissione parlamentare d’in

Rifiuti, l’affare a prezzi stracciati

ROMA Sotto i rifiuti, sopra le vasche per l’allevamento dei pesci. In basso i bidoni con le scorie tossiche, in alto i prati per il bestiame. Sopra la vita, sotto la morte. Sedici anni dopo la ricostruzione del grande affare della “monnezza” fatta davanti alla Commissione parlamentare d’in

Rifiuti, l’affare a prezzi stracciati

ROMA Sotto i rifiuti, sopra le vasche per l’allevamento dei pesci. In basso i bidoni con le scorie tossiche, in alto i prati per il bestiame. Sopra la vita, sotto la morte. Sedici anni dopo la ricostruzione del grande affare della “monnezza” fatta davanti alla Commissione parlamentare d’in

Rifiuti, l’affare a prezzi stracciati

ROMA Sotto i rifiuti, sopra le vasche per l’allevamento dei pesci. In basso i bidoni con le scorie tossiche, in alto i prati per il bestiame. Sopra la vita, sotto la morte. Sedici anni dopo la ricostruzione del grande affare della “monnezza” fatta davanti alla Commissione parlamentare d’in

Rifiuti, l’affare a prezzi stracciati

ROMA Sotto i rifiuti, sopra le vasche per l’allevamento dei pesci. In basso i bidoni con le scorie tossiche, in alto i prati per il bestiame. Sopra la vita, sotto la morte. Sedici anni dopo la ricostruzione del grande affare della “monnezza” fatta davanti alla Commissione parlamentare d’in

Saviano: «Libero solo all’estero»

NAPOLI «Ho la sensazione di essere un reduce dopo una battaglia. La mia vita può essere libera solo fuori dall'Italia». Lo sfogo di Roberto Saviano emerge nel corso della sua testimonianza, ieri in tribunale a Napoli, al processo per le minacce ricevute durante l’appello di “Spartacus” dai

Saviano: «Libero solo all’estero»

NAPOLI «Ho la sensazione di essere un reduce dopo una battaglia. La mia vita può essere libera solo fuori dall'Italia». Lo sfogo di Roberto Saviano emerge nel corso della sua testimonianza, ieri in tribunale a Napoli, al processo per le minacce ricevute durante l’appello di “Spartacus” dai

Saviano: «Libero solo all’estero»

NAPOLI «Ho la sensazione di essere un reduce dopo una battaglia. La mia vita può essere libera solo fuori dall'Italia». Lo sfogo di Roberto Saviano emerge nel corso della sua testimonianza, ieri in tribunale a Napoli, al processo per le minacce ricevute durante l’appello di “Spartacus” dai

Saviano: «Libero solo all’estero»

NAPOLI «Ho la sensazione di essere un reduce dopo una battaglia. La mia vita può essere libera solo fuori dall'Italia». Lo sfogo di Roberto Saviano emerge nel corso della sua testimonianza, ieri in tribunale a Napoli, al processo per le minacce ricevute durante l’appello di “Spartacus” dai