Il Pd è primo: sfiora i 100mila voti

CAGLIARIIl giallo delle preferenze scomparse, erano quelle di Antonello Peru, candidato con Forza Italia, è stato risolto. A questo punto, salvo ricorsi, nessun potrà mettere più mano al verbale della Corte d'appello, che ha proclamato gli eletti della XVI legislatura. Così d'ora in poi quelle 300 pagine saranno lette come la bibbia delle Regionali del 24 febbraio. Fra le tante tabelle, una dà il quadro esatto del voto e fa anche la somma di quante schede sono passate indenne al setaccio degli scrutatori e poi dei magistrati dei tribunali: 720.328I partiti più votati. Al primo posto, il Pd, con 96.889 voti e che nel collegio di Cagliari ha realizzato quasi un terzo del suo primato regionale. Al secondo, la Lega con 81.972, che a Sassari ha sfiorato i 20mila consensi, qui il distacco dai dem è stato di appena mille voti, mentre li ha sorpassati ad Oristano. Terza piazza per il Psd'Az, 70.938 voti, che per soli 903 ha battuto in volata il Movimento Cinque stelle che s'è fermato a 70.035. Al quarto posto, Forza Italia, 57.794. Nella top ten ci sono anche i Riformatori, 36.617, Fdi, 34.119, Sardegna 20,20, 29.732, Liberi e uguali, 27.293, l'Udc, 27.670 e Campo progressista con 22.666.I partiti meno votati. Nel centrosinistra è stato Progetto comunista, 3.091 voti, a ottenere il risultato peggiore. Mentre al penultimo posto, sono arrivati i Cristiano popolari socialisti, che comunque hanno sfiorato le 10mila preferenze. Entrambe le liste sono state escluse alla fine dall'assegnazione dei seggi. Nel centrodestra, la maglia nera è andata ad Energie per l'Italia, 3.534, che ha preso la metà dei voti dell'undicesimo partito dell'alleanza: l'Uds, 7.883, ed entrambi non hanno eletto neanche un consigliere. Fuori dalle coalizioni, l'ultima in classifica è Sinistra sarda con 4.369.Indipendentisti. Fra i tre partiti in corsa da soli, tra l'altro nessuno di loro ha superato la soglia obbligatori di sbarramento, il Pds, con 26.638 - entrato comunque nella classifica delle dieci liste più votate - ha avuto la meglio su Sardi liberi, 15.302, e Autodeterminatzione, che s'è fermata a 13.916.Liste civiche. Fra quelle che facevano parte del centrosinistra a essere andata peggio è stata Sardegna in Comune, 17.086, sorpassata anche da Futuro comune, che ha sfiorato i 19mila voti. Nel centrodestra, oltre l'exploit di Sardegna 20.20, Sardegna civica è andata a un passo dal conquistare 12mila voti.