Senza Titolo

Il solito Massimo Cellino (nella foto), un po' guascone e un po' autocritico («ho commesso errori e anche qualche pasticcio, in passato») si è difeso in tribunale dall'accusa di peculato tentato e consumato e ha finito per inventarsi uno show, tra battute e improvvisazioni. Al centro della vicenda lo stadio di Quartu. «E' stata una sfida per non mandare ancora il Cagliari a giocare a Trieste - ha detto l'ex presidente rossaoblù -. Ma i costi ci sono scappati di mano e la società ha dovuto affrontare una serie di imprevisti. Mi sono accorto di quanto avevamo speso quand'ero rinchiuso a Buoncammino».nLISSIA A PAGINA 2