Macomer, nuove polemiche sull’Its

MACOMER La nuova ripartizione dei fondi ministeriali destinati a finanziare l'attività degli istituti tecnici superiori in Sardegna viene incontro all'Its di Macomer, ma non placa le polemiche. Il fondo ammonta a 322.145 mila euro. Di questi, all'Its per l'efficienza energetica di Macomer sono destinati 161.072 mila euro, all'Its per la mobilità sostenibile di Cagliari, che non è ancora operativo, andranno 80.536 mila euro e la stessa somma andrà all'Its filiera agro alimentare della Sardegna di Sassari, che deve ancora nascere. Il sindaco di Macomer, Antonio Succu, intervenuto nei giorni scorsi nei confronti dell'assessore all'Istruzione, Claudia Firino, è soddisfatto, ma non del tutto. «Prendiamo atto dell'aumento di risorse a favore dell'Its di Macomer rispetto alla precedente proposta, e di ciò ringrazio il presidente della Giunta per la sensibilità dimostrata – scrive in un comunicato –. Tuttavia non possiamo non sottolineare il fatto, che si stanno ripartendo le risorse erogate dal Miur per l'annualità 2012, anno in cui l'unico Its effettivo, riconosciuto ed esistente era l'Its di Macomer. Nulla da dire sulla ripartizione delle risorse anche a vantaggio di altre realtà, proprio perché riteniamo che l'esperienza dell'Its di Macomer sia stata meritoria e quindi replicabile altrove. Ciò nonostante, non si può non sottolineare che a oggi il Ministero ha riconosciuto oltre a Macomer solo quello di Cagliari, mentre alcun riconoscimento formale può vantare il futuro Its di Sassari, ancora in fase di programmazione. Non vorremo che si pensasse che la filiera dell'agro alimentare, già avviata perché ufficialmente riconosciuta nei documenti regionali e nazionali strategica per questo territorio, possa essere considerata marginale e che ci fosse la volontà strategica di trasferire altrove le risorse per continuare questo percorso». Succu conclude ricordando che l'assessore Firino deve ancora dare risposte sul polo tecnico professionale che potenzierebbe il rapporto tra scuola e impresa sostenendo la politica scolastica del territorio. (t.g.t.)