Il Carbonia si arrende allo scatenato Monastir soltanto nel finale

KOSMOTO MONASTIR Zanda, Cossu, Caddeo (55' Ugas), Poddesu D. (81' Cardia), Porcu (23' Manca), Damiano, Poddesu F., Farci, Ligas, Fanni, Falchi. CARBONIA Bove, Floris, Massa, Uccheddu, Garau, Ghisu Foddi, Demontis (75' Cosa), Loddo, Marini, Basciu (65' Degrali). ARBITRO: Carla Ortu di Cagliari. RETI: 86' Fanni. NOTE: terreno di gioco in buone condizioni; spettatori: 150 circa. Angoli: 6-2. Recupero: 1'+3'. MONASTIR Silvio Fanni, ancora lui. Un guizzo del bomber asseminese a una manciata di minuti dalla conclusione regala gli ennesimi tre punti d'oro alla Kosmoto Monastir che continua a tenere nel mirino la capolista Ferrini Cagliari. I ragazzi di Spini hanno dato vita a una buona gara, ma anche il Carbonia non ha demeritato e ha retto l'impeto dei più quotati avversari per gran parte dell'incontro. Avvio a spron battuto dei padroni di casa che, già al 6', potrebbero passare in vantaggio. L'arbitro decreta un rigore per un atterramento di Bove ai danni di Ligas. Dal dischetto Fanni si lascia ipnotizzare dal portiere dei minerari che devia in angolo. Lo scampato pericolo scuote il Carbonia che, al 22', si rende pericoloso con Marini. Un minuto più tardi, il neoacquisto dei padroni di casa, Porcu, prelevato in settimana dal Siliqua, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio. Al suo posto entra Manca. Il Carbonia gioca in scioltezza. Sul finale di frazione, il solito Marini si rende protagonista servendo un ottimo pallone a Basciu che, in rovesciata, costringe Zanda a un intervento facile ma non scontato. Anche nella ripresa continua a regnare un grande equilibrio tra le due squadre. All'8', bella incursione del difensore centrale della Kosmoto, Damianom che in acrobazia impegna Bove. I padroni di casa sentono che possono farcela e spingono sull'acceleratore alla ricerca del vantaggio. Al 21' velenoso tiro cross di Fanni che la difesa mineraria spedisce in angolo. Ancora Fanni protagonista cinque minuti più tardi. Il colpo di testa dell'attaccante fa gridare al gol, ma Bove si supera e con un colpo di reni devia in angolo. Il vantaggio dei padroni di casa è nell'aria e arriva all'86' Farci guadagna il fondo sul binario di sinistra e lascia partire un preciso cross per l'accorrente Fanni che, da due passi, mette dentro la rete da tre punti. Applausi scroscianti per i ragazzi di Riccardo Spini. Matteo Cabras