La Sinergia a caccia della prima vittoria contro il Castenaso

SASSARI Trasferta insidiosa quella in programma oggi in Emilia Romagna per i ragazzi della Sinergia Sassari, che nel tardo pomeriggio fanno visita al Castenaso, fanalino di coda del campionato nazionale di serie A1 maschile di pallamano. Una partita che può segnare la svolta per i sassaresi che nelle precedenti gare lontane dal PalaSantoru, non sono riusciti a portare a casa un risultato positivo. Durante la settimana coach Simone D'Apice ha provato alcuni schemi di gioco, che prevedono una maggiore velocità negli scambi e nel rientrare a difendere durante gli attacchi avversari. «Da questo primo scorcio di campionato - spiega Simone D'Apice - mi ritengo parzialmente soddisfatto. Diciamo che il famoso bicchiere è mezzo vuoto e mezzo pieno, la squadra può sicuramente dare molto di più, abbiamo una rosa di giocatori esperti e di notevole esperienza, che possono e devono fare la differenza in campo e fuori. Siamo e lo dico senza tema di essere smentito, una squadra che può tranquillamente arrivare ha disputare i playoff promozione». Una soddisfazione a metà per il timoniere della Sinergia, che non nasconde le difficoltà di un campionato che già dalle prime partite si è dimostrato molto equilibrato. Una compagine la Sinergia che con il recente arrivo di Juan Sebastian Guzzo ha guadagnato in esperienza e velocità. E soprattutto in forza fisica. «Stasera ci attende una gara impegnativa, una vera e propria battaglia- aggiunge D'Apice -. Andiamo nella tana del Castenaso, squadra assettata di punti per uscire dalle pozioni di bassa classifica in cui si trova in questo momento. Abbiamo il dovere di invertire la marcia nelle partite che giochiamo lontane dal PalaSantoru, dove non siamo ancora riusciti ad esprimere il bel gioco che invece facciamo a Sassari. Mi auguro, anzi ne sono certo, che oggi le cose vadano diversamente.Questa è un a tappa fondamentale per il nostro futuro. La squadra è motivata e sta bene sul piano fisico e mentale, cerchiamo ora di tradurre tutto sul campo con una prestazione coi fiocchi». Dopo la trasferta in terra emiliana, i sassaresi affronteranno al PalaSantoru, la prima in classifica Romagna, una partita che promette spettacolo. Ma adesso bisogna fare un passo per volta e pensare alla gara di questa sera. Piero Garau