«Sostegno in aula per i disabili»

CAGLIARI «L'assistenza agli alunni con disabilità è un diritto che va garantito sin dal primo giorno di scuola». Lo ricorda con un appello a Comuni e Province Abc Sardegna. «Le famiglie e le persone con disabilità dell'Associazione bambini cerebrolesi e del Comitato per l'inclusione sollecitano il sostegno per un numero di ore sufficiente a garantire il diritto allo studio in tutto il territorio dell'isola – afferma Francesca Palmas – C'è necessità di adeguate somme: i tagli economici non possono ricadere sui servizi destinati alle persone più svantaggiate. Magari si sacrificheranno altri interventi, ma non si può permettere che manchi l'assistenza: è funzionale alla stessa frequenza sia sul piano delle autonomie sia della comunicazione. L'inclusione è un dovere di tutte le istituzioni coinvolte, non solo della scuola ma anche delle Asl e, appunto, degli Enti locali». Le dichiarazioni delle famiglie sono sostenute dalle normative e da numerose sentenze dei Tar (anche sardi). «E se è vero che il Fondo unico per le Province è diminuito», sottolinea Palmas, «è anche vero che è aumentato invece per i Comuni». «Vigileremo dunque – conclude – perché non ci siano discriminazioni e perché siano garantite le pari opportunità a tutti, nessuno escluso».