Need Your Love stravince il memorial Palmerio Agus

SASSARI La temperatura mite e sei corse ben riuscite hanno portato il pubblico delle grandi occasioni all'ippodromo Pinna di Sassari per la quinta giornata di corse. Gia nella prima prova un assolo degno di nota. Need Your Love, annunciato cavallo del giorno, non ha deluso siglando la corsa in memoria di Palmerio "Pagnottella" Agus che ancora l'ippica ricorda con ammirazione. Il sauro della scuderia Cappai ha risolto la pratica vincendo a paletti, anche lui come la compagna di lavoro Riyad stacca il biglietto per il prossimo Criterium Turritano che mai come quest'anno si preannuncia cosi intricato. E' piaciuto e non poco Dream Free che con un rush finale da brivido ha stampato sul palo il sempre positivo Frankolin. Un'altra corsa entusiasmante è stata la seconda. So bellabberu si presenta da protagonista imponendo un ritmo sostenuto. Al suo inseguimento Sorajara prima e Smeraldo Nulese poi. I due desistono all'imponente passo della pupilla di casa Canu, che si conferma un importante prospetto, respingendo anche l'attacco più velenoso, ovvero quello di Samaritana. Le due finiscono vicinissime, ma la foto regala la seconda vittoria all'imbattuta erede di Nil. Facile affermazione di Serom fra i purosangue arabo di 3 anni. Il maschio fa felice il suo proprietario e allenatore Giovanni Moro vincendo di 2 lunghezze su Sorabile di Barbagia. Il « Porto Cervo» ha premiato la forma in continua crescita di Bella de Giave. Monta perfetta, quella di Gianluca Fresu, che con esperienza ha fregato tutti imponendo una falsa andatura e allungando in retta, ribaltando cosi l'ultima prestazione, relegando Comanche House al secondo posto. Terza Samba do Brazil buona per la prossima. La corsa riservata a cavalli angloarabi anziani ha premiato Piccola Pi, o meglio è lei che ha regalato al parterre del Pinna l'affermazione più netta della serata. Angelo Godani faceva quasi da passeggero sulla femmina che si imponeva con 8 lunghezze davanti a Rombo de Sedini e Nanni Narciso. Il premio clou Bba Italia ha premiato la femmina più qualitativa di stazza in Sardegna, Dalacara. Questa cavallina quando vede la salita di Sassari si esalta. Non ha avuto compito facile perchè l'antagonista annunciata, S'Iscraria, ha provato fin sul palo a vincere, ma nulla ha potuto Antonello Fadda nei confronti di un Di Stasio ispiratissimo. Terza è Sopran Sokrar. Ora appuntamento a giovedi prossimo, per la prima giornata sotto i riflettori, dalle 20. Luca Ittiresu