Vertenza Sardegna 1, si licenziano in quattro

CAGLIARI L'emittente televisiva Sardegna 1 perde altri tre giornalisti e un tecnico. Stefania Di Michele, Carlo Manca, Giuseppe Giuliani e Claudio Copez si sono licenziati "per giusta causa" dopo aver atteso invano il pagamento di cinque mensilità e dei contributi arretrati. Una scelta definita «obbligata» anche per i rapporti compromessi con l'azienda. Nei giorni scorsi, al termine di una lunga vertenza costellata di scioperi e manifestazioni per il pagamento degli arretrati e per ottenere un piano editoriale dalla proprietà, erano state licenziate 12 persone di cui 4 giornalisti e 8 tra tecnici e amministrativi. Un mese fa i giornalisti dell'emittente – ceduta l'anno scorso dall'imprenditore Giorgio Mazzella per appena 4mila euro – avevano presentato, tramite i loro legali, i decreti ingiuntivi per il pagamento delle spettanze dovute. L'azienda, però, ha chiesto al tribunale di Cagliari il concordato preventivo congelando, di fatto, i pagamenti degli stipendi arretrati. I dipendenti attendono ora la decisione del giudice.