La start up Gaia all'Expo del turismo a Città del Messico

di Andrea Nieddu wLA MADDALENA Un'impresa sarda, la sola, all'Expo internazionale del turismo educativo a Città del Messico. Si tratta del Gaia institute, start up isolana nata da circa un anno grazie a un contributo regionale e fondi comunitari erogati attraverso il concorso Europeando. È una scuola che, facendo tesoro dell'esperienza del suo fondatore, il maddalenino Giuseppe Angelo Spinetti, architetto e professore di architettura in università all'estero, offre corsi di lingua e cultura italiana, architettura e paesaggio a studenti stranieri, nello splendido scenario dell'arcipelago. L'Expo si è svolta al World trade center di Città del Messico. Un evento che ha messo in contatto agenzie di settore, scuole e istituzioni per stranieri di tutto il mondo, enti di promozione turistica e rappresentazioni diplomatiche di vari paesi. È stata anche occasione per molti studenti, che hanno intenzione di fare un soggiorno studio all'estero, di conoscere le offerte educative e turistiche. L'evento è durato due giorni durante i quali, oltre all'esposizione nello stand, sono stati presi accordi con le agenzie di settore e presentate alcune conferenze. Gaia ha illustrato una conferenza molto partecipata dal titolo "Il nuovo turismo sostenibile in Italia".