Donna assalita e sfigurata dal rottweiler del vicino

di Gianni Bazzoni wUSINI Aggredita e sfigurata da un rottweiler che le è saltato addosso mentra passeggiava per strada, a poca distanza dalla sua abitazione. Brutta avventura per una donna di 74 anni che ha avuto una lacerazione alla guancia: i medici le hanno suturato la ferita con sette punti. Graffi e contusioni anche alle braccia. L'episodio si è verificati mercoledì sera, intorno alle 18, al centro del paese. Il cane - di proprietà di un vicino di casa - è uscito per strada all'improvviso, forse perchè è stato dimenticato il cancello aperto e ha aggredito la pensionata che passava proprio in quel momento. La donna è caduta a terra, ha cercato di difendersi, ha urlato, il cane è stato ripreso quasi subito dal proprietario che si è reso conto di quanto stava accadendo. Una chiamata al 112 ha segnalato la situazione e sul posto è arrivata una pattuglia della stazione che ha eseguito i primi accertamenti. Nel frattempo la 74enne, che perdeva sangue dalla ferita alla guancia, è stata accompagnata al pronto soccorso di Sassari per le cure e gli accertamenti sanitari che si rendono necessari in questi casi. E' scattata anche la procedura con l'intervento del Servizio veterinario dell'Asl per monitorare il rottweiler protagonista dell'aggressione. Pare che ci sia un precedente analogo e le indagini dei carabinieri dovranno stabilire eventuali responsabilità. Al proprietario dell'animale - che pure è intervenuto tempestivamente, evitando forse conseguenze ben più gravi per la donna aggredita - potrebbe essere contestata l'omessa custodia. Secondo quanto è stato accertato finora, il cane sarebbe regolarmente registrato e dotato di microchip e l'animale potrebbe essere finito per strada, senza alcun controllo, per una distrazione. Saranno le indagini dei carabinieri, comunque, a definire i dettagli della vicenda. Quando i militari sono arrivati nel punto dove è avvenuta l'aggressione, il rottweiler era già stato ripreso dal proprietario e sistemato all'interno della proprietà privata, quindi impedendo eventuali altri pericoli per le persone. In questi casi, la decisione su come procedere spetta al servizio veterinario dell'Asl che dovrà valutare gli aspetti comportamentali dell'animale, oltre a eventuali episodi analoghi accaduti in precedenza. Si tratta di capire perchè il cane ha attaccato la donna , anche perchè subito dopo - come accade quando i rottweiler attaccano per difendere qualcosa - l'aggressività è scomparsa e il cane è tornato pacifico e tranquillo. ©RIPRODUZIONE RISERVATA