Tutti in campo oggi con la Torres e l'Olbia

SASSARI È il giorno della solidarietà. Oggi la Torres e l'Olbia scenderanno in campo sul prato del Vanni Sanna (ore 18) per provare a dimenticare l'alluvione di dieci giorni fa con le sue 17 vittime, i danni, le lacrime e la disperazione di chi ha perso tutto sotto un mare di fango. Proveranno a ripartire facendo leva sul pallone e sulla solidarietà dei tifosi sassaresi. La sfida di questa sera servirà per raccogliere fondi da destinare alle vittime dell'alluvione. Il biglietto d'ingresso costerà 10 euro e sarà valido per tutti i settori dello stadio. All'iniziativa hanno dato la loro adesione anche le ragazze della Torres, primatiste del campionato di serie A, che si erano offerte di "rinforzare" le due squadre. La cosa non si potrà fare per la rigidità delle norme federali (l'amichevole è comunque una gara ufficiale) ma le rossoblù saranno in tribuna per applaudire chi ha avuto il coraggio di mettere da parte, magari solo per una sera, una rivalità storica per unire le forze contro una sorte cieca e crudele. La sfida sarà anche l'occasione per rivedere al Vanni Sanna Mauro Giorico, il mister della promozione dall'Eccellenza alla serie D, e per rodare le squadre in vista delle sfide di campionato di domenica. L'Olbia giocherà a Isola del Liri, la Torres in casa contro il Monza. Per i sassaresi sarà una gara da vincere a tutti i costi e l'amichevole di questa sera consentirà a Marco Cari di provare schemi e formazione contro un avversario di qualità. E' probabile che il mister rossoblù riproponga l'undici che ha disputato una buona gara, domenica scorsa, a Crema. Ma quasi sicuramente ci sarà spazio anche per chi ha giocato meno.