Cerbone esulta: «Siamo stati bravi»

Negli spogliatoi, si gode il primo successo davanti al pubblico amico Raffaele Cerbone. L'allenatore del Budoni analizza serenamente la vittoria della sua squadra. «Non era facile – questo il commento dell'allenatore del Budoni Raffaele Cerbone - riprendere in mano una partita che era iniziata con un loro gol dopo neanche quindici secondi di gioco. Noi ci siamo riusciti, restando uniti e, nonostante il rigore sbagliato, abbiamo continuato a fare la gara pareggiando alla fine del primo tempo con Caggiu e ribaltando il risultato nella ripresa grazie ad Amione. Oltre il risultato sono soddisfatto ovviamente della prestazione dei miei giocatori che hanno conquistato una vittoria contro una formazione che si è davvero dimostrata ottima». Raffaele Cerbone è convinto che la presenza in attacco di un ariete come Amione ha giovato al gioco della squadra. «Certamente è così – osserva il tecnico – ci voleva una torre così, non è ancora in condizione come il resto della squadra, ma le doti e le qualità le ha e le ha dimostrate anche oggi. Ma il pubblico di Budoni lo conosceva già per aver giocato tre anni fa con me in panchina». Il gol del pareggio è stato siglato da Salvatore Caggiu, vale a dire il più piccolo del gruppo. E anche in questo caso l'allenatore non può che dichiararsi soddisfatto. «E' un ragazzo che vedo molto bene – osserva con orgoglio Cerbone :, sta crescendo a vista d'occhio e dopo aver segnato un gol importante a Olbia in Coppa Itala si è ripetuto anche oggi con una grande rete ". (p.m.)