Latte Dolce e Budoni, il ripescaggio è cosa fatta

OLBIA Sono state settiomane lunghe, fatte di attesa e di notizie rubacchiate, spese a inseguire graduatorie e speranze. Adesso per Latte Dolce Sassari e Budoni è fatta: ieri pomeriggio la Lega Nazionale dilettanti ha diramato le due graduatorie per i ripescaggi in serie D. Nella prima, che riguarda le squadre che hanno perso i playout di serie D, il Budoni è secondo mentre nella seconda lista che contempla le formazioni che hanno perso i playoff di Eccellenza, il Latte Dolce è quinto. Nei prossimi giorni verranno quindi ufficializzati i nomi delle squadre ripescate, ma sapendo che ci saranno almeno tredici ripescaggi nel massimo campionato nazionale dilettantistico, è sicuro che sia i sassaresi che i galluresi faranno compagnia il prossimo anno in serie D alle altre formazioni sarde. Vale a dire Arzachena, Olbia, Portotorres e Selargius. Questa la classifica generale che comprende sia le squadre che hanno perso i playout sia quelle che hanno perso i playoff: Sancolombano, Renato Curi Angolana, Rende, Budoni, Correggese, Pontevecchio, Union Ripa la Fenadora, Recanatese, Latte Dolce, Mezzocorona, Città di Giulianova, Ars et Labor Grottaglie, Unione Triestina 2012, Anziolavinio, Due Torri e Giorgione. Con il ripescaggio di Latte Dolce e Budoni in serie D a cascata ci sono altre formazioni che festeggeranno il salto di categoria: La Palma Cagliari e Valledoria (vale a dire la seconda e la terza classificata nel mini girone che è stato vinto dall'Alghero) approdano nel campionato regionale di Eccellenza, mentre in quello di Promozione ci arrivano Tonara (che evita la retrocessione in Prima categoria) e Sporting Siniscola (che aveva chiuso al secondo posto il girone C del torneo di Prima). (p.m.)