Le galoppate di "Black Stallion" sul lido di Li Cossi e a Piscinas

I luoghi dei film girati in Sardegna Il filM: "BLACK STALLION" Girato nel 1978 Regia di Carrol Ballard Spiaggia di Li Cossi di Sante Maurizi Magari è un neologismo così così, ma cineturismo definisce bene uno dei fenomeni più interessanti di questi anni: il boom di viaggi organizzati nelle località dove sono stati ambientati film di successo. La meta più citata è la Nuova Zelanda, ignorata dal turismo di massa fino all'uscita del "Signore degli anelli". Ma anche in Italia non si contano più le agenzie che organizzano movie tours: perché cinema e turismo definiscono entrambi un altrove, merce molto richiesta in tempi difficili. In attesa che qualche giovane smanettone realizzi un'app "Sardinia Film Locations" (o di contributi volontari sulla mappa mondiale di cineturismo.it, nella quale la Sardegna è ancora scoperta) può essere divertente usare il cinema come guida all'itinerario nell'isola. Ad esempio per approdare alla spiaggia di Li Cossi – una delle più incantevoli dalle parti di Costa Paradiso, sulla Costa Nord della sardegna – sulle tracce di "Black stallion", girato fra Canada, Sardegna e Cinecittà nel 1978 e prodotto da Francis Ford Coppola: la storia dell'amicizia fra un bambino e un magnifico cavallo naufraghi su un'isola deserta. La cala coronata dai graniti rosa, lo specchio d'acqua dolce alla foce del rio, il verde del mare, danno corpo all'idea dell'isola selvaggia confermata anche dalle cavalcate fra le dune di Piscinas, altra location del film. Il prosieguo della trama (non troppo originale al pari degli interpreti, dei quali il più noto è un già anziano Mickey Rooney, nominato agli Oscar come migliore attore non protagonista) farà sì che il cavallo vinca una delle corse al galoppo più importanti al mondo. Ma le immagini "sarde" sono davvero incantevoli, e contribuiscono a definire quell'immagine dell'isola incontaminata e lontana dai riti neoproletari del turismo di massa.