La casa della nonna oggi è diventata un laboratorio orafo

di Angelo Mavuli wTEMPIO Un marchio, il «Red label arts» creato da Luciana Satta, orafa tempiese, da oltre un anno, spicca nelle più prestigiose gioiellerie della Penisola. Nella prossima estate lo stesso marchio, esposto sulle navi della GoInSardinia ( la nave affittata da un gruppo di tour operator del nord Sardegna), sarà visto da migliaia di turisti che viaggeranno alla volta dell'isola. A settembre, infine, durante la Settimana della moda, il «Red label arts» verrà presentato a Milano, assieme ad altre realizzazioni di noti designer, artisti e creativi che realizzano gioielli contemporanei. Per Luciana Satta, oggi 35enne, è l'inizio di un sogno, accarezzato sin da quando, giovanissima studentessa, frequentava a Tempio, con molto profitto, il liceo artistico Fabrizio De Andrè. Subito dopo, l'artista ha frequentato, sino al conseguimento della laurea, l'Accademia di belle arti di Bologna e successivamente le Arti orafe a Firenze . «Quindi - racconta Luciana, figlia di un noto medico ospedaliero di Tempio e di una insegnante, oggi entrambi in pensione - ho lavorato per alcune case famose come Enigma e Ubaldo Crescenzi che realizza anche per Bulgari e diverse aziende orafe di Roma. Poi il mal di Sardegna e la nostalgia per Tempio, che amo in modo viscerale, mi hanno riportato nella mia città». A Tempio nel dicembre del 2011, nel cuore del centro storico, in via Vittorio Veneto,vicino a Piazza Italia e Piazza Gallura, Luciana ha aperto quella che lei ama definire «la sua tana». Ha trasformato l'antica abitazione della nonna, posta su due livelli, in un attrezzatissimo laboratorio al primo piano e in un vero e proprio showroom al piano terra. Una stanzetta piccolissima,un angolo suggestivo, arredato con materiale di riciclo, valorizzato al massimo dalla fantasia e dalle sapienti mani della stessa Luciana. Così due taniche, recuperate in una officina si sono trasformate in comodissime poltrone e alcune cassette in legno per la frutta, sono diventate suggestive vetrine per i gioielli e le creazioni di Luciana. «Ho deciso - dice l'artista orafa - di non avere mai più padroni e lavorare libera. I vincoli affossano la fantasia e la creatività». Ovviamente Luciana non realizza solo gioielli moderni, peraltro richiestissimi anche in argento. Nel suo laboratorio l'artista orafa, che conta tantissimi amici, realizza anche fedi nuziali, croci per battesimi e cresime, ciondoli, collari, cavigliere e altro ancora per regali speciali. ©RIPRODUZIONE RISERVATA