Domenica a Cagliari alla Rotary Cup si regata con il cuore

CAGLIARI Finanziare iniziative umanitarie rivolte all'alfabetizzazione di alcuni paesi dell'Africa. E' l'obiettivo che anche quest'anno si prefigge la nona edizione della regata velica Rotary Cup, una classica che apre la nuova stagione d'altura. La manifestazione velica, organizzata dai Rotary Club Cagliari Sud e Sassari Nord in collaborazione con Lega Navale Italiana, Yacht Club Cagliari e Canottieri Ichnusa di Cagliari, è in programma domenica nel mare del Golfo degli Angeli. In gara tutte le barche a vela dai 6,50 metri in su, anche senza certificato di stazza, proprio per permettere la massima partecipazione e coinvolgere anche equipaggi non competitivi, Quello che conterà di più sarà la solidarietà – dice Anna Maria Bonomo, presidente del Rotary Club Cagliari Sud, durante la presentazione dell'evento tenuta presso la Sezione velica della Marina Militare -, che si concretizzerà nel passare una giornata in mare con il pensiero rivolto al Camerun, dove verrà costruita una biblioteca multimediale nel centro culturale della Valle del Logone. La vela naviga insomma con il vento della solidarietà, lo spirito che anima gli armatori egli skipper delle imbarcazioni, che nella passata edizione raggiunsero le trentadue unità. Ad imporsi furono JodE (Massimo Coni, Gruppo A), To'Come Giro (Tore Plaisant, Gruppo B), Losna (Giuseppe Fanni, Gruppo C), Bajana (Ignazio Cocco, gruppo D e vincitore overall). Sergio Casano