Chiamata a raccolta per il "turismo attivo"

di Barbara Mastino wOZIERI Dopo i positivi riscontri avuti nella Bitas svoltasi a Nuoro lo scorso aprile, gli operatori turistici di Ozieri si preparano a partecipare agli Stati Generali del Turismo Attivo che si terranno il 7 luglio a Lanusei. L'istituzione San Michele chiama a raccolta strutture ricettive e ristorative e operatori del turismo, della produzione agroalimentare e dell'artigianato, invitandoli a formalizzare la propria iscrizione agli Stati Generali: qui sarà infatti predisposta una mappatura delle strutture sarde adatte al turismo attivo, ovvero quello rivolto agli sportivi appassionati di cicloturismo, trekking, arrampicata, nordic walking, equitazione, diving, vela, golf e i turisti interessati a prendere parte a laboratori artigianali e agroalimentari. Le strutture interessante saranno chiamate a far parte di una "filiera" creata attraverso un programma di pianificazione, strutturazione e promozione dell'offerta turistica outdoor. Gli Stati Generali di Lanusei - seconda edizione dopo l'incontro svoltosi a Olbia nel 2009 che segnò l'inizio dell'espansione di un settore che in Sardegna sta facendo registrare una progressiva crescita - sarà una sorta di bilancio di metà periodo delle attività sinora condotte attraverso attività di screening, feed back e futura programmazione. La priorità già emersa è quella della necessità di strutturare l'offerta, creando pacchetti integrati tra diversi territori e operatori. Per farlo occorre effettuare una precisa ricognizione di operatori economici (ricettività dedicata, commercio specializzato, guide, associazioni sportive, servizi di noleggio a tanto altro); infrastrutture esistenti (come ad esempio porti turistici, sentieri e piste ciclabili, maneggi); risorse naturali funzionali allo svolgimento di specifiche attività (le spiagge per il surf, le pareti per arrampicata, le grotte per la speleologia, le falesie per il parapendio). Ozieri - al centro del Logudoro e a due passi dal Goceano - può fare la sua parte proponendo una adeguata offerta dal punto dei vista dei luoghi - sentieri e boschi - delle strutture - maneggio, ippovia - e anche delle strutture dove effettuare laboratori artigianali e incentrati sull'agricoltura - botteghe, aziende agricole e tanto altro. Gli operatori ozieresi sono quindi invitati a iscriversi agli Stati Generali di Lanusei (le iscrizioni si possono inviare sul sito www.bitas2012.it) e prendervi attivamente parte. Entrando nella mappatura, infatti, si potrà far parte integrante della strutturazione che poi sarà proposta ai "turisti attivi" che visiteranno la Sardegna nei prossimi mesi e anni.