Gli attori down rinascono a Gavoi


GAVOI. La compagnia teatrale Up&Down di Sassari, interamente composta da ragazzi disabili, reciterà a Gavoi la commedia «La bisbetica domata».
La stessa commedia portata in scena per l'ultima volta a Olmedo, a dicembre dello scorso anno. Dopo quella rappresentazione la compagnia non aveva potuto portare avanti la tournée perché dieci giorni dopo ignoti crudelissimi avevano rubato gli abiti con i quali i piccoli attori si presentavano sul palcoscenico. Un furto proprio crudele che era rimasto occulto anche dopo l'appello lanciato ai ladri per la restituzione dei costumi di scena. Rimasto inascoltato. Aveva subito scosso invece la sensibilità di Dario Sanna, presidente del Comitato pro Roberto di Gavoi, e padre del bimbo colpito da leucodistrofia metacromatica, per il quale cinque anni fa si erano mobilitati tutti i gavoesi e l'intera isola per la raccolta di fondi per consentire al piccolo di volare negli Stati Uniti d'America per essere sottoposto a un intervento e a una terapia costosissima.
Per Roberto erano stati raccolti ben due milioni di euro, utilizzati solo in parte per due viaggi della speranza risultati purtroppo vani perché la malattia era in stato troppo avanzato. Roberto ora ha otto anni e viene alimentato con un sondino ma frequenta la scuola accompagnato dai genitori su un passeggino. Ma quei due milioni erano stati utilizzati dal Comitato per la ricerca scientifica e per aiutare altri bambini malati. Cosi l'appello della compagnia Up&Down è stato ascoltato immediatamente e con grande comprensione da Dario Sanna che ha subito offerto ben 10 mila euro per riacquistare gli abiti da palcoscenico ai piccoli attori. Il dono accolto con grande emozione dai dirigenti della compagnia, ha restituito soprattutto il sorriso ai piccoli attori down «che avevano subito uno sfregio imperdonabile pur non avendo mai fatto del male a nessuno», aveva tenuto ad affermare, con grande emozione, Giovanni Mura, uno dei responsabili della Compagnia.
Ma non finisce con i ringraziamenti e con l'emozione il senso di riconoscimento dell'Up&Down. I piccoli attori, infatti, potranno proseguire la loro tournée teatrale partendo proprio da Gavoi, il 28 gennaio prossimo. Per ringraziare il Comitato pro Roberto, saliranno, alle ore 10, sul palco dell'auditorium dell'Istituto superiore 'Floris". Lo spettacolo, inserito nel programma delle Giornate della memoria è aperto ai ragazzi delle scuole ma anche agli adulti. E sarà presente anche il piccolo Roberto accompagnato dai genitori Dario e Lella.

STATALE 131 DCN
Incidente con un ferito

Erano circa le 20.30 di ieri quando sulla 131 dcn, in direzione Abbasanta, più o meno all'altezza del bivio per Orani, una Bmw è uscita fuori dalla carreggiata stradale. Il conducente, Giovanni Maria Nocco, 30 anni, di Ottana, è rimasto incastrato al suo interno. In pochi istanti nel luogo dell'incidente sono arrivati i vigili del fuoco, il 118, e due pattuglie della polizia stradale di Nuoro. L'uomo è stato caricato sull'ambulanza e portato all'ospedale di Nuoro. I medici lo hanno giudicato non grave.


ABBANOA
Le vie dove manca l'acqua

Niente acqua, oggi, in diverse zone di Nuoro. Dalle 9 fino alle 14, infatti, il servizio verrà sospeso nelle case della zona di viale Ciusa, del cimitero, di via Ballero e piazza Italia. La sospensione è legata ad alcuni lavori che devono fare i tecnici di Abbanoa.


AL CAFFÈ LETTERARIO
«La carovana dei sogni»

Si terrà stasera alla libreria Mondadori-caffè letterario 'Atene sarda", il terzo atto dell'iniziativa 'La carovana dei sogni. Storie d'amore e di follia, di Aldo Sicurella", promossa da Bocheteatro con la stessa libreria. Il terzo atto, dal titolo 'Beat generation e altro ancora" si terrà dunque oggi, a partire dalle 19.30, nei locali del caffè letterario, in via Efisio Tola 11, e vedrà come protagonisti Filippo Murgia, Aldo Sicurella, Monica Pisano, Federico Fenu (chitarra).


ALL'ITC CHIRONI
«Gli internati militari italiani»

Anche Nuoro si accinge a celebrare, il 27 gennaio, il giorno della memoria, il momento nel quale tutto il mondo ricorda la Shoah. Proprio venerdi 27, infatti, alle 18, nell'aula magna dell'Itc Chironi, in via Toscana, verrà presentato il libro di Avagliano Palmeri dal titolo «Gli internati militari italiani». Il volume racconta la storia dei circa 650mila militari italiani che furono deportati nei lager nazisti.

Giovanni Maria Sedda