Le chiese campestri galluresi in una mostra fotografica

ARZACHENA.Le chiesette campestri della Gallura diventano protagoniste di una originale mostra fotografica. L'esposizione raccoglie oltre 100 immagini che raccontano le chiesette storiche del territorio. Nelle campagne della provincia ci sono circa 200 luoghi di culto. Per esigenze di spazio sono state scelte le più antiche. La mostra, organizzata dagli assessorati al Turismo e alla Cultura, Pro Loco e parrocchia ed è curata dall'associazione Nostra Sardegna, dal sito www.chiesecampestri.it in collaborazione con l'Archeoclub di Olbia, è uno dei pezzi pregiati della 'Settimana della cultura". Il progetto è frutto di una ricerca amatoriale rivolta al censimento delle chiese rurali di tutta la Sardegna. L'obiettivo è promuovere i monumenti più nascosti del territorio, spesso sconosciuti dalle stesse comunità locali. In Gallura le chiesette campestri sono considerate istituzioni inviolabili, sempre aperte, pronte ad accogliere il pellegrino e il viaggiatore per una sosta, una preghiera, un momento di riflessione. La mostra sarà inaugurata domani nella chiesetta di San Pietro, nel centro, e potrà essere visitata fino al 25 aprile. All'evento è associato anche un concorso che dà la possibilità di vincere una guida alle chiese campestri della Gallura.