ARCHIVIO la Nuova Sardegna dal 1999

Nella piscina di via Lazio si placa l’afa dei nuoresi Farcana? Pronta nel 2011

 NUORO. In queste giornate di afa i nuoresi prendono d’assalto la piscina di via Lombardia che fa il pienone specie nelle ore di punta della pausa pranzo, in assoluto le più gettonate. Per la terza stagione consecutiva gli abitanti del capoluogo barbaricino si devono accontentare di una piscina coperta. Farcana resta chiusa per lavori in corso. Le opere di messa a norma della struttura olimpionica del monte Ortobene sono iniziati a maggio e dovrebbero finire entro la fine dell’anno. Dunque per l’estate del 2011 i nuoresi dovrebbero riappropriarsene.
 Nel frattempo, se proprio non si resiste il caldo dell’ ufficio o della propria abitazione, chi ha qualche oretta di tempo di stacco lavorativo, ai pranzi luculliani preferisce un panino veloce e un tuffo in acqua. Dalle 12 alle 15 i posti disponibili sono già al completo, questa è la fascia oraria più ricercata. «Nei mesi di giugno e di luglio abbiamo fatto il pienone - ha spiegato Giampietro Deiana responsabile della Gtn gestore della piscina di via Lombardia -. Parliamo di persone che nelle pause pranzo o anche la sera vengono a fare nuoto libero. Naturalmente una vasca coperta non è esattamente la stessa cosa della vasca estiva. In via Lombardia vengono prevalentemente gli amanti del nuoto, mentre in una piscina estiva si riesce a coinvolgere anche chi vuole semplicemente prendere la tintarella. Per chi resta in città, contiamo di aprire anche il mese di agosto per garantire il servizio. Chiuderemo solo per il ponte di ferragosto». I costi della piscina di via Lombardia: 50 euro per una tessera mensile che prevede 10 ingressi in vasca di un’ ora ciascuno, oppure, se si sceglie l’ingresso libero è possibile pagare 6 euro per un’ora di nuoto: «Non ci guadagnamo di certo - puntualizza Deiana-. Ma d’altronde quando c’è questo tipo di richiesta non si può lasciare la città senza il servizio».
 Deiana è anche un dirigente della Rari Nantes gestore della piscina di Farcana, il cui contratto è stato rescisso qualche anno fa per inadeguatezza della struttura rispetto alle norme di sicurezza. «Questa sarà l’ultima stagione estiva senza Farcana - sottolinea Deiana -. La piscina all’aperto è un’altra cosa. Farcana da questo punto di vista è un’ottima struttura, inserita all’interno di un bosco di lecci a 800 metri, un gioiello naturalistico. Parlando di numeri, ha una capienza enorme: può ospitare circa 800 persone a giorno». Si spenderanno 450mila euro della legge 37. È il primo intervento di ristrutturazione della piscina di Farcana dal 1981, anno dell’ inaugurazione. Il sindaco Alessandro Bianchu commenta: «Fa piacere che una piscina così importante sia in corso di recupero. I nuoresi dovranno pazientare per quest’anno, i lavori sono appena iniziati. Con l’abbattimento delle barriere architettoniche potranno nuotare a Farcana anche i disabili».
- Maria Giovanna Fossati