La finale di Castrocaro con Graziella Lintas

SASSARI.Sono dieci i finalisti della 53ª edizione del festival voci nuove di Castrocaro, che si disputeranno la vittoria stasera nel prime time di Raiuno, in una serata condotta da Fabrizio Frizzi. Tra questi una cantante sarda: la sassarese Graziella Lintas.
Sarà la prima ribalta importante e nazionale per lei e gli altri giovani cantanti che, accompagnati dall'orchestra di Demo Morselli, dovranno convincere una giuria di esperti composta dal produttore Michele Torpedine (che ha legato il proprio nome a grandi artisti come Gino Paoli e Andrea Bocelli), dal conduttore radio-tv Alessandro Greco, dal musicista e direttore d'orchestra Fio Zanotti e da Gigliola Cinquetti e Luca Barbarossa, che vinsero rispettivamente le edizioni del festival del 1963 e del 1980. Lo storico festival punta a rilanciarsi con l'obiettivo di sempre: valorizzare le potenzialità artistico-musicali delle promesse della canzone italiana. Tra gli artisti scoperti nel suo lungo percorso dal festival di Castrocaro, nomi come Zucchero, Eros Ramazzotti, Nek, Michele Zarrillo, Alice, Fiorella Mannoia, Iva Zanicchi.
Grandi nomi della canzone italiana che hanno iniziato su quel palco dove si esibirà domani anche Graziella Lintas, sassarese con una grande passione per la musica e una grande preparazione (diploma al conservatorio in pianoforte e in canto lirico) che si è conquistata un posto nella finalissima vincendo semifinale e pre-finale grazie anche un brano che lei stessa ha scritto e musicato: «E poi... imparare». Stasera dovrebbe riproporlo, ma prima dovrà convincere la giuria a farla andare avanti cantando una cover. (f.c.)