Turismo tra sport e cultura: in fiera fino a giovedi



La prima edizione della Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna (Bitas) si tiene oggi (inaugurazione alle 15.30), e sino a giovedi, al palazzo dei congressi della fiera a Cagliari. L'evento, organizzato dall'Agenzia Sardegna Promozione d'intesa con l'assessorato del Turismo, farà incontrare gli operatori specializzati della domanda nazionale e internazionale con l'offerta sarda. Oltre al workshop sono previsti seminari ed educational tour in tutta l'Isola. Per turismo attivo - è detto in una nota - si intende una filosofia di viaggio che combina avventura, ecologia e cultura. Nel turismo attivo rientrano tutte le tipologie di scoperta del territorio a basso impatto ambientale che implicano un impegno del visitatore: cicloturismo e trekking, windsurf, kayak, arrampicata, deltaplano, paracadutismo, parapendio, nordic walking e altro ancora. Il turismo attivo è un segmento in forte espansione del mercato globale e ha il vantaggio di garantire flussi nell'arco di tutto l'anno, di coinvolgere territori a vocazione non turistica.