Avventura e cultura: alla fiera la borsa del turismo attivo

CAGLIARI. La prima edizione della Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna (Bitas) si terrà da domani (inaugurazione alle 15.30), e sino a giovedi 18, al palazzo dei congressi della fiera internazionale della Sardegna a Cagliari.
L'evento, organizzato dall'Agenzia Sardegna Promozione d'intesa con l'assessorato del Turismo, farà incontrare gli operatori specializzati della domanda nazionale e internazionale con l'offerta sarda. Oltre al workshop sono previsti seminari ed educational tour in tutta l'Isola. Per turismo attivo - è detto in una nota - si intende una filosofia di viaggio che combina avventura, ecologia e cultura. Nel turismo attivo rientrano tutte le tipologie di scoperta del territorio a basso impatto ambientale che non sono esclusiva osservazione ma implicano un impegno del visitatore: cicloturismo e trekking, windsurf, kayak, arrampicata, deltaplano, paracadutismo, parapendio, nordic walking e altro ancora. Il turismo attivo rappresenta un segmento in forte espansione del mercato globale e, rispetto alle forme di turismo più classico, ha il vantaggio di garantire flussi nell'arco di tutto l'anno, di coinvolgere territori a vocazione tradizionalmente non turistica.