Capodanno, la carica dei sessantamila


OLBIA. Tutti d'accordo; è stato un evento che non ha precedenti in città. Laura Pausini ha fatto registrare a Olbia un pienone ferragostano. Un pubblico entusiasta di sessantamila persone ha salutato l'arrivo del 2010 sotto il grande palco al molo Brin. Tutti ad aspettare la performance della regina della musica pop. Un'attesa lunga diverse ore, soprattutto per chi era ai piedi del palco dalle prime luci del mattino. Laura Pausini si è materializzata solo dopo la mezzanotte, dopo lo spettacolo dei fuochi d'artificio.
Prima di lei la serata è stata allietata da Simonetta Spiri, ex di «Amici» di Maria De Filippi, e da Luca Gentilini, anche quest'anno cerimoniere del veglione di San Silvestro. Ma l'ultimo dell'anno è stata anche l'occasione per premiare i migliori giovani olbiesi del 2009. L'iniziativa, subito sposata dall'amministrazione e dalla Confcommercio, porta la firma di Gabriele Dettori e Adriana Attardi, che per questa edizione hanno voluto premiare un ricercatore, due ballerine e un'aspirante reginetta di bellezza. Un quartetto scelto da una giuria di studenti e docenti. Il primo riconoscimento, per la categoria cultura e ricerca, è andato a Renato Campesi, ventottenne, che dopo la laurea in Chimica a Sassari e il dottorato a Parigi, sta per iniziare in Olanda un'altra avventura nel campo della ricerca. La seconda targa, nel settore danza e sport, è andata a Eleonora Peduzzi e Diletta Antolini, 11 anni la prima, 12 la seconda, che la scorsa estate a Cagliari hanno ballato nel «Sogno di una notte di mezza estate», allestito dal Teatro alla Scala di Milano. Con loro sul palco anche Roberto Bolle. Infine, la sezione spettacolo se l'è aggiudicata Fiorella Isoni, ballerina e modella ventunenne, che a settembre ha lottato per conquistare la corona e lo scettro di Miss Italia. Una battaglia che l'ha vista soccombere solo nella finalissima, dove si è classificata al decimo posto. I quattro premiati hanno ricevuto una targa ricordo e una borsa di studio di 500 euro.

Alessandro Pirina