Cambosu, si bipartisan per la fondazione


di Federico Sedda
OROTELLI.La legge regionale per la partecipazione diretta della Regione alla Fondazione 'Salvatore Cambosu" sarà approvata già a gennaio. Lo hanno assicurato i consiglieri regionali Simona De Francisci, Silvestro Ladu (Pdl), Giuseppe Luigi Cucca e Francesca Barracciu (Pd), nel corso dell'incontro che si è tenuto sabato scorso a Orotelli per illustrare il disegno di legge presentato in consiglio regionale. La proposta, oltre quella dei quattro consiglieri, porta anche le firme bipartisan di Mario Diana, Pietro Pittalis, Paolo Maninchedda, Roberto Capelli e Franco Mula per la maggioranza di centro destra e di Giovanni Mariani per il centro sinistra. Un nome, quello dell'autore di 'Miele amaro", che ha messo tutti d'accordo. «La proposta di legge - ha sottolineato Francesca Barracciu - ha messo insieme i consiglieri regionali di Cagliari e Nuoro, il centro destra e il centro sinistra». Alla manifestazione di Orotelli, promossa dal sindaco Nannino Marteddu e dall'assessore comunale alla Cultura Luisa Carta, hanno partecipato Gianni Filippini (componente del direttivo della Fondazione), i sindaci di Orani, Ollolai e Orgosolo, l'assessore provinciale alla Cultura, Tonino Ladu, l'assessore del comune di Nuoro, Gianni Angioi, gli ex consiglieri regionali Matteo Marteddu e Ivana Dettori e l'ex parlamentare della Margherita Santino Loddo, questi ultimi tre di Orotelli. Il significato culturale della proposta di legge è stato sottolineato da Simona De Francisci, prima firmataria del provvedimento: «Le opere e la figura di Salvatore Cambosu - ha detto la consigliera del Pdl - avevano bisogno di essere tirate fuori dal cassetto per essere messe a disposizione di tutti». La proposta di legge prevede un impegno finanziario della Regione di 850 mila euro cosi suddivisi: 750 mila per l'acquisizione al patrimonio del comune di Orotelli della casa dello scrittore da trasformare in museo e 100 mila euro per le spese spesedi gestione del nuovo ente. A questi fondi bisognerà aggiungere un finanziamento specifico per l'organizzazione di un premio letterario biennale intitolato a Cambosu. Grande soddisfazione per il sindaco Nannino Marteddu.