Scomparso da 2 anni, a giudizio per furto

CARBONIA.È scomparso da oltre due anni, precisamente dall'11 febbraio del 2007 con il suo amico Rom, Giuliano Milanovic, ma la giustizia non interrompe il suo corso. Su William Tani (difeso dall'avvocato Giampiero Carta), il giovane sparito nel nulla, una domenica pomeriggio dal campo nomadi di Carbonia, ieri mattina, è stato avviato un procedimento penale per furto.
Il giovane, secondo l'accusa, si sarebbe impossessato, nel 2005, di tre assegni del conto corrente di un meccanico di Iglesias Giuseppe Atzei, difeso dall'avvocato Antonio De toni, che aveva riposto in un cassetto della sua officina il carnet degli assegni e una somma di 1200 euro. A scoprire l'ammanco era stato il meccanico che, dopo aver notato la sparizione degli assegni in bianco e la discreta somma dall'officina aveva denunciato il fatto ai carabinieri. La conferma che gli assegni, in bianco, erano stati compilati e piazzati in città e nei centri limitrofi era arrivata con la verifica del conto corrente della vittima e l'inchiesta aveva condotto a Tani. Ieri mattina è stato aperto il processo contro William Tani che dovrà rispondere di furto. Tra le vittime di quel furto alcuni imprenditori e commercianti di Gonnesa che avevano accettato, a pagamento di lavoro o acquisti, un assegno dell'importo di 2.800 euro con numeroso considerevole di girate.
Il processo proseguirà nel marzo del 2010 per l'audizione di alcuni commercianti e di uno sconosciuto di Cortoghiana che aveva effettuato una girata intermedia ma che all'anagrafe non risulta.(e.a.)